L'anfiteatro Romano

 

Risale all'età dei Severi (III sec. d.C.) ed era situato al lato dell'accampamento romano.
Aveva un'altezza di circa 22 m e nel medioevo fu utilizzato come cava di materiali e come cimitero cristiano.
Ha forma ellittica e poggia su una terrazza realizzata in parte scavando direttamente nella roccia e in parte costruita artificialmente.
Ad oggi sono visibili il primo piano, una parte degli ingressi trionfali e l'intera cava.
L'anfiteatro fa parte dell'itinerario "Passeggiate archeologiche" lungo la "Strada dei Vini dei Castelli Romani".